Sogni in Scatola

 

Sogni in scatola è un mondo fatto di cartone, scatole e imballaggi. Uno spettacolo in cui tutto è possibile.
Due piccoli e buffi personaggi saranno complici di enormi creazioni, tutto ai loro oc- chi è gigante e fuori misura come per gli occhi di un bambino. Ed è con questo sguardo che riusciranno ad immaginare realtà incredibili, divertendosi a vestire i panni della tradizione e della contemporaneità, trasportando il pubblico in un diver- tente viaggio surreale.
Quante cose può diventare una scatola?…..una scatola può essere tutto… una spedizione, un trasloco, o anche solo sogni, una scatola può diventare all’occorrenza qualsiasi cosa… l’importante è crederci…anzi…basta crederci.

SOGNI IN SCATOLA:Ideazione, realizzazione e produzione: Matteo Mazzei ed Elena Fresch (Compagnia Nanirossi)
collaborazione e sguardo esterno: Mario Gumina
Aiuto alla creazione: Lan NGUYEN
Ideazione costumi: Nanirossi Produzione costumi: Halina U.
Note di produzione:

Lo spettacolo “Sogni in scatola” nasce dal progetto del nuovo spettacolo della compagnia Nani- rossi. Il tema fondamentale dello spettacolo sono le scatole di cartone ed in genere il materiale da imballaggio che invaderanno letteralmente la scena.Infatti l’unico componente dell’universo nel quale i personaggi si evolvono è il cartone. Simbolo straordinario della nostra società attra- verso gli oggetti e le forme che può prendere sarà affiancato dall’utilizzo delle tecniche di manipolazione, di ( a partner) e clownerie.
In un mondo figlio della rivoluzione consumistica dell’usa e getta, dove il bisogno è diventato essenziale ed ha sostituito la ragione per l’assurdo viene naturale difendersi attraverso i com- portamenti più banali e semplici come il ritorno all’ingenuità, alla fantasia ed all’essere bambini…in fondo basta poco per essere felici.

Qua di seguito un paio di recensioni dellultima vetrina a cui abbiamo partecipato ( Palla al Centro, a Montegranaro) 

Su Eolo: “…Ecco poi “ Sogni in scatola” della compagnia Nani Rossi, la cui riuscita non ha bisogno delle nostre parole, ma è stampata soronamente negli occhi e nel riso sfrenato del bambino che stava seduto dietro di noi. Qui Matteo Mazzei e Elena Fresch sono due piccoli e buffi personaggi che creano attraverso tutte le arti circensi, senza parole, le varie e poliedriche sfumature delle cose della vita, dalla gioia all’amore alla guerra, in un mondo costruito da cartone, scatole e imballaggi, dove costruire la casa è il bisogno più impellente. E i nostri due, dopo mille peripezie, ce la faranno realizzando nel contempo uno spettacolo poetico e divertente […] (Mario Bianchi). 

Su Utopia: “[…]condivido pienamente le indicazioni della “Giuria dei Ragazzi” che ha voluto premiare spettacoli dove la dimensione ludica è stata messa al centro del progetto. “Sogni in Scatola” della compagnia “Nanirossi” di Massa Carrara è stato certamente la sorpresa della vetrina, un lavoro dove le cose accadono e non vengono solo raccontate, con un bell’impianto scenico e un gioco tra personaggi davvero ben fatto, un lavoro che ha rapito l’attenzione sin dal primo istante senza più lasciarla mettendo daccordo pubblico ed operatori.[…](Marco Renzi).


SCHEDA TECNICA
Durata dello spettacolo: 45 minuti Spettacolo tout public
Spazio: 6×6 metri liscio e piano (altezza mi- nima: 6 metri)
(preferibile legno e parquet, no linoleum o superficie gommata)
montaggio 3h smontaggio 2h
pubblico preferibilmente seduto e disposto frontalmente
Il furgone deve poter arrivare nelle immediate vicinanze per il carico e lo scarico del materiale di scena.

Scritta Intransito 2015

Spettacolo vincitore del concorso nazionale

IN TRANSITO 2015

Comune di Genova – Teatro Akropolis